Esse.di.


Vai ai contenuti

La bonifica del territorio

Cosa Facciamo

Bonificare un territorio per restituirlo alla popolazione dopo che una guerra ha lasciato sul suolo trappole esplosive, mine ed ordigni in generale, è un problema complesso che non può essere affrontato con soluzioni univoche e utilizzando lo stesso tipo di procedure e mezzi per tutte le situazioni . Molti sono, invece, i parametri che devono essere valutati in quanto influiscono direttamente sulle possibili scelte da adottare e vincolano l'intervento fin dalla fase progettuale . Fra i possibili fattori, quelli che sicuramente costituiscono elemento condizionante, sono imposti dalle caratteristiche della zona di intervento, dalle condizioni ambientali in cui si è destinati ad operare, dalle tradizioni storiche e culturali della popolazione a favore della quale si interviene, dalle motivazioni di carattere politico che hanno innescato il conflitto ed, infine, dal "senso etico" con cui i belligeranti hanno interpretato e sviluppato la contrapposizione armata . Anche, la realtà "post bellica" determinata da chi ha sviluppato lo scontro armato imporrà approcci diversi. Bonificare, infatti, un territorio che è stato teatro di uno scontro fra eserciti regolari comporta metodiche totalmente diverse da quanto sarebbe necessario applicare in un'area ove le battaglie hanno visto come attori "gruppi" non omogenei ed appartenenti ad organizzazioni substatuali. L'esperienza maturata in questi anni dalla ditta Esse.Di. del geometra Distefano ha pertanto individuato diverse attività di intervento:

  • BONIFICHE dei territori da ordigni esplosivi e residuati bellici sia sul territorio sia in acqua
  • SMINAMENTO umanitario internazionale
  • AMBIENTE al servizio dell'ambiente tramite l'utilizzo di tecniche BCM per la ricerca di discariche abusive e la bonifica dei territori da sostanze inquinanti.


In particolare la procedura di sminamento manuale viene effettuata con Cercamine ed aste di sondaggio. Una volta ricevuto l'incarico dall'Ente committente ed il nulla osta dalle autorità competenti, gli operatori della Esse. Di. procederanno, dopo un primo sondaggio conoscitivo dell'area, ad eliminare l'eventuale vegetazione presente, che potrebbe celare insidiosi sistemi di sterminio. Lo sminatore, a questo punto, opererà mettendo in atto le tecniche ritenute idonee dal capitolato speciale BCM per quel territorio con una certa sicurezza. Bonificare un territorio non significa, infatti, solo togliere le mine, ma piuttosto, ripulirlo da tutto ciò che possa costituire un pericolo reale. Questo per ottenere risultati pari al 99,6 % , così come previsto dagli standards internazionali.


Home Page | Chi Siamo | Certificazioni | Cosa Facciamo | Metodologia Operativa | Cantieri | Rassegna Stampa | Contatti | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu